strisce bianche

nuvole.2019©salvatoremarrazzo

strisce
bianche
sono
nuvole
che si
scostano
cirri
di cui
si legge
ben poco

s.m.

è così

senza titolo.2019©salvatoremarrazzo

è così
il sole
quando mi alzo.
usurpato

s.m.

codice

campo.2018©salvatoremarrazzo

quand’ero ancora ragazzo
ho provato più volte di seguito
a colpire qualcosa con un sasso
o a saltare più scalini possibili
prima che dietro di me
si chiudesse la porta del condominio

quello che stavo facendo
era un gioco subconscio
che mi permetteva
di non annoiarmi
con me stesso
e di pensare a ciò che era invisibile

cosa mi sarebbe piaciuto vedere
non era mai espresso
in modo inequivocabile – anche se
alcuni si ostinavano a dire che era nascosto
proprio in quel prendere la mira
e in quel saltare

primoz cucnik

 

“in caso di pioggia”

biancomuro.2018©salvatoremarrazzo

“in caso di
pioggia” “si vende
pane caldo”. cielo
azzurro sorriso
di dove sei
albero d’agrume
dopo l’altro.
campale,
sostanziale, film
del non senso.
senso, filo, non.
apre isole di un
occhio scopre le
sue carte,
alcune. in
silenzio scorre la
campagna della
strada l’altro dei
suoi occhi si
frappone tu mi
presti il
baluginare verbo
del tuo nuovo

giampaolo de pietro

puoi sentirti

senza titolo.2018©salvatoremarrazzo

puoi sentirti
animale ferito? e
animale ferito
puoi sentirti uomo?

un cervo, pensiero
o un cane che incontri,
zoppicanti entrambi e
tu ferito a pena

giampaolo de pietro

 

quando il silenzio

luoghi.2018©salvatoremarrazzo

quando il silenzio
ha una sola voce
allora ci sei dentro

nicola manicardi

né segreto, né patto

senza titolo. 2018©salvatoremarrazzo

né segreto né patto.
né muta sottomissione
né profezia. ascolto come arriva
la fiumana delle parole.
riunisco le vittime. abbraccio
i cadaveri

e con essi incendio

questa pira comune dell’oblio.

ada salas

(alba)

senza titolo.2018©salvatoremarrazzo

disponemmo il collo come chi guarda
gli uccelli. un filo discese
proprio
verso
il papavero d’amore che avevamo
bevuto. non chiudemmo
gli occhi

tu
sfiorasti
la mia ferita fino all’aurora.

ada salas

 

un’immagine

fiume.2018©salvatoremarrazzo

un uomo guarda un fiume.

è una bella immagine

soprattutto,
se evitiamo di precisare
che l’uomo è cieco
e il fiume è secco.

ma anche così
aggiunto il dettaglio,
l’immagine è bella
o, forse,
ancora
più bella

guadagna con quel che perde.

così è la poesia

così è la vita

j.v. piqueras

inferi

untitled.2018©salvatoremarrazzo

sottili noi siamo
come i fiori nelle tue mani; esclude
l’assenza dell’aria
lo spazio senz’angeli, da te
la nostra esilità innocente: deserta
vertigine dell’aria
vanamente aperta.
sottili come i fiori
nelle tue mani uccise
la nostra eternità non ci consuma.

giorgio manganelli